Con la Determinazione Direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli n. 166081 del 5 Giugno 2020 si rende obbligatoria, per tutte gli operatori che hanno acquisito lo status di AEO (Operatore Economico Autorizzato), l’attività di automonitoraggio annuale.

Come noto, già negli ultimi anni gli operatori AEO sono stati sottoposti ad attività di post-audit da parte delle autorità doganali, ma ora questi controlli vengono direttamente demandati all’operatore tramite l’utilizzo di un documento ad-hoc che sicuramente faciliterà l’attività di controllo, sia per gli operatori AEO sia per le amministrazioni doganali.

Oggi essere operatori AEO comporta moltissimi vantaggi, sia dal punto di vista operativo in ambito procedurale e con le amministrazioni doganali, sia dal punto di vista commerciale con i propri clienti, fornitori e collaboratori. Fare in modo che le procedure di un operatore AEO rimangano sempre attuali all’interno dei processi aziendali deve essere un obiettivo perché significa che l’azienda si evolve, come evolve il mercato e gli scenari internazionali, e sfrutta tutte le occasioni di semplificazione che la normativa Doganale prevede.

Lo strumento di automonitoraggio può essere dunque visto come uno strumento di miglioramento continuo per i processi interni alle aziende AEO.

A questo link si possono scaricare tutti i nuovi moduli pubblicati dall’ADM.