L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha comportato, non solo la limitazione della libera circolazione dei beni tra i due territori con il ripristino delle frontiere, ma anche limitazioni tecnico amministrative per i beni da immettere in consumo nei rispettivi mercati.

È noto che alcune categorie di beni immessi in consumo nell’Unione Europea, sia che vengano ivi fabbricati o importati, devono rispondere a determinati standard e norme di sicurezza CE.

La marcatura CE ed il rispetto delle norme di sicurezza su alcune categorie di prodotti è obbligatoria per i beni commercializzati nell’Unione. Ora però, per effetto Brexit, nel Regno Unito le regole di sicurezza e marcatura sono disciplinate dal UK Conformity Assessed (UKCA). Di conseguenza, anche i prodotti importati dall’Unione Europea ed immessi in consumo nel Regno Unito, a partire dal 01.01.2021, dovranno rispettare gli standard e le regole stabilite dalle norme UKCA.

Al fine però di adeguare le produzioni e smaltire le scorte dei prodotti già commercializzati e marcati CE, l’accordo di recesso ha previsto un periodo transitario per adeguare i prodotti europei agli standard UKCA. Il periodo di transazione è di un anno e terminerà il 31.12.2021. 

Alleghiamo uno studio dell’ICE in tema UKCA e sulle norme che disciplinato il periodo di transizione.

Siamo a disposizione della nostra clientela per qualsiasi informazione riguardante l’argomento.

Mariaester Venturini