La spinta garantita dalla generale ripresa dell’economia globale dopo lo stop imposto dalla pandemia mette le ali all’export italiano. Infatti, a differenza di quanto osservato a seguito della Grande Recessione, il sistema industriale italiano ha dato prova di una spiccata reattività davanti alle difficoltà imposte dalla crisi pandemica. Il Rapporto Export 2021 dell’Ufficio studi di Sace «indica chiaramente come la ripresa dell’Italia passi per l’export, il principale motore della nostra economia. Il nuovo mandato e gli strumenti affidati a Sace ci consentono di intervenire nel sostegno alle esportazioni del Made in Italy, ma allo stesso tempo di lavorare sul contesto interno, sulla spinta agli investimenti, innescando così un circolo virtuoso in grado di migliorare la competitività delle imprese italiane e del Sistema Paese, generando un ulteriore volano per il nostro export», ci dice l’ad di Sace, Pierfrancesco Latini.

A parte il sistema moda, praticamente tutte le filiere principali di specializzazione nel made in Italy hanno segnato una crescita. Le industrie che mostrano i risultati più interessanti sono l’Agroalimentare e il Sistema Casa, che registrano rispettivamente un incremento del +13% e +7% sui livelli pre-crisi in rapporto all’aumento nel primo semestre 2021 sul corrispondente periodo 2019.

Sistema Casa sta registrando tassi di crescita migliori dei principali competitori europei e internazionali.

La crescita più elevata è quella dei settori di Elettrodomestici e Divani, con un aumento del 24% sul corrispondente periodo pre-crisi.

Di fondamentale importanza per la crescita e lo sviluppo di questi determinati settori è senza dubbio le ottime performance dei distretti del Nord-est del Paese, in particolar modo le province di Treviso e di Pordenone, con la Germania come primo mercato di sblocco per l’Italia e agli Stati Uniti, terzo mercato italiano e primo extra Ue.

La gestione delle operazioni doganali di export, tramite il nostro servizio DOGANA 4.0 , può essere completamente digitalizzato facendo ottenere all’azienda esportatrice i seguenti vantaggi:

  1. Sicurezza dei dati;
  2. Velocità del servizio;
  3. Controllo delle esportazioni automatico (visto uscire MRN) ed incluso nel servizio;
  4. Possibilità di rifatturare il servizio al proprio cliente estero.

Per approfondimenti sul servizio DOGANA 4.0 clicca qui.