ROMA, 24 settembre 2019 – È stato pubblicato un aggiornamento sul sito dell’Agenzia delle Dogane per quanto riguarda la recessione del Regno Unito dall’Unione europea.

Il Regno Unito (UK) – quando si concretizzerà formalmente la cosiddetta “Brexit” – non sarà più parte del territorio doganale e fiscale (IVA e accise) dell’Unione Europea.

La circolazione delle merci tra UK e l’UE verrà, dunque, considerata commercio con un Paese terzo. Di conseguenza, da quella data si dovranno stabilire lo status doganale delle merci che entrano, escono o transitano attraverso il territorio doganale e fiscale dell’Unione e del Regno Unito, e le disposizioni giuridiche applicabili oltre al trattamento adeguato in relazione all’IVA e alle accise.

Di seguito la comunicazione da parte del Direttore Centrale ad Interim Roberta de Robertis:

Il permanere di un clima di incertezza circa l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea senza un accordo di recesso (no-deal), rende sempre più attuale l’interesse degli operatori economici ad acquisire informazioni per la corretta gestione degli scambi commerciali con i propri partner UK in caso di hard BREXIT.

Con la nota prot. n. 290089 del 12 marzo 20191, questa Direzione aveva fornito indicazioni circa una serie di documenti-guida relativi a problematiche di carattere doganale e fiscale connesse alla BREXIT che la Commissione Europea aveva pubblicato sul proprio sito internet.

Si ritiene utile porre in evidenza che la “Nota di orientamento sul recesso del Regno Unito e questioni connesse alle dogane in caso di mancato accordo” dell’11 marzo 2019 è ora disponibile anche nella versione in lingua italiana sul sito della Commissione europea.

Al riguardo si segnalano altresì i due documenti2 che la integrano – per utilità di consultazione allegati alla presente – i quali forniscono interessanti esempi pratici ai fini della corretta applicazione delle disposizioni unionali in materia di transito e di esportazione agli scambi commerciali UE/UK che dovessero verificarsi “a cavallo” della data di recesso del Regno Unito.

Per ulteriori approfondimenti in materia, si rinvia ai siti unionali: https://ec.europa.eu/taxation_customs/uk-withdrawal-it e https://ec.europa.eu/info/brexit/brexit-preparedness/preparedness-notices_en#tradetaxude , nonché al sito istituzionale di questa Agenzia (www.adm.gov.it. sezione InfoBrexit) per i documenti in lingua italiana.

Si ricorda inoltre che l’Agenzia delle Dogane ha creato un’apposita sezione “InfoBrexit” all’interno del proprio sito web che raccoglie tutte le informazioni sul recesso del Regno Unito dall’UE per quanto riguarda gli aspetti di competenza dell’amministrazione.

Fonte: Agenzia delle Dogane