È stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale dell’UE, l’Avviso 2020/C 176/03. Con questo Avviso, la Commissione europea informa che il sistema REX sarà esteso a partire dal 1° settembre 2020 anche per gli Stati ESA (Eastern and Southern Africa).

L’Unione europea ha notificato al Comitato di Cooperazione Doganale UE-ESA che, a decorrere quindi dal 1° settembre 2020, i prodotti originari dell’UE beneficiano, all’importazione negli Stati dell’ESA, del trattamento tariffario preferenziale dell’APEI (Accordo di Partenariato Economico tra gli Stati dell’Africa orientale e australe e la Comunità europea e i suoi Stati membri, attualmente applicato da Comore, Madagascar, Mauritius, Seychelles e Zimbabwe) su presentazione di una dichiarazione su fattura compilata da un esportatore registrato a norma della legislazione dell’UE.

In sostanza, la misura indica che:

–  fino al 31 agosto 2020 (incluso), gli Stati dell’ESA concederanno il trattamento tariffario preferenziale ai prodotti originari dell’UE su presentazione o di un certificato di circolazione EUR.1 o di una dichiarazione su fattura compilata da esportatori autorizzati ai sensi dell’articolo 24 o da qualsiasi esportatore per qualsiasi spedizione consistente in uno o più colli contenenti prodotti originari il cui valore totale non superi 6 000 EUR;

–  dal 1° settembre 2020, gli Stati dell’ESA concederanno il trattamento tariffario preferenziale ai prodotti originari dell’UE esclusivamente su presentazione di dichiarazioni su fattura compilate da esportatori registrati nel sistema REX dell’UE o da qualsiasi esportatore per qualsiasi spedizione consistente in uno o più colli contenenti prodotti originari il cui valore totale non superi 6 000 EUR.

L’Avviso è rivolto agli esportatori e altri operatori economici coinvolti nelle esportazioni preferenziali dall’Unione europea verso gli Stati dell’Africa orientale e australe, nell’ambito dell’accordo interinale istitutivo di un quadro per un accordo di partenariato economico tra gli Stati dell’Africa orientale e australe, da una parte, e la Comunità europea e i suoi Stati membri, dall’altra (APEI UE-ESA).

Pertanto, gli esportatori e gli altri operatori economici interessati dell’UE sono invitati ad adottare le misure necessarie per applicare le nuove disposizioni a decorrere dal 1° settembre 2020.

Principalmente le misure consistono nella registrazione degli esportatori nel sistema REX (qualora non sia già stata effettuata) e nell’uso esclusivo delle dichiarazioni su fattura per le spedizioni per le quali si prevede di chiedere un trattamento tariffario preferenziale in uno Stato dell’ESA a partire dal 1° settembre 2020.

Gli operatori dell’Unione europea che sono già registrati nel sistema REX possono utilizzare il numero REX che è già stato loro assegnato.