Il 30 ottobre 2020, la Commissione Europea ha pubblicato, con il Regolamento di esecuzione (UE) 2020/1577, l’ultima versione della Nomenclatura Combinata (NC) applicabile dal 1 ° gennaio 2021.

Con il termine nomenclatura combinata si intende il codice doganale attraverso il quale sono classificati i prodotti. L’operatore economico, infatti, per individuare tutte le formalità doganali connesse all’importazione e all’esportazione, deve identificare la merce attraverso un codice numerico, ovvero la voce doganale.

La NC, istituita dal regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica e alla tariffa doganale comune, è uno strumento di lavoro fondamentale per le imprese e per tutte le amministrazioni doganali degli Stati membri.

L’aggiornamento della NC e della TARIC avviene ogni anno nel mese di ottobre ed entra in vigore il 1° gennaio dell’anno successivo. Quest’anno sono state introdotte ad esempio nuove sotto voci per facilitare il monitoraggio di specifici prodotti:

  • Il corallo rosso nel capitolo 5
  • Il fosforo rosso nel capitolo 28
  • Il legno di eucalipto nel capitolo 44
  • Le laminazioni di acciaio nel capitolo 85

L’aggiornamento 2021 riflette però, in particolar modo, le esigenze sorte a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19, infatti molti nuovi codici si riferiscono a prodotti come visiere protettive in plastica, maschere facciali di protezione e apparecchi di ventilazione meccanica.