Diritti doganali: ammesso pagamento con bonifico

da | Dic 9, 2015 | Accise, Dogane, Fiscalità Internazionale, Mercato interno e comunitario, Spedizioni Internazionali

Con provvedimento del 23 ottobre 2015, l’Agenzia delle Dogane ha reso definitivamente operativo lo strumento del bonifico, introdotto in via sperimentale a partire dal 23 aprile 2014, per il pagamento dei diritti doganali, ovvero dazi, Iva e altri oneri che la dogana è tenuta a riscuotere in relazione alle operazioni doganali.

Nel provvedimento sono previste le istruzioni operative per l’utilizzo della modalità di pagamento o di deposito dei diritti doganali mediante bonifico bancario o postale, consentendo, pertanto, in via definitiva l’utilizzabilità di tale strumento di pagamento.
In particolare, la procedura per il pagamento dei diritti doganali attraverso l’impiego del bonifico è differenziata a seconda che il pagamento sia effettuato da un operatore economico titolare di un conto di debito, periodico e/o differito (“operatore abituale”) o da uno non in possesso di tale conto, quindi tenuto al pagamento immediato dei diritti (“operatore occasionale”).

Il provvedimento, in vigore decorsi 60 giorni dalla data di pubblicazione sul sito delle Dogane, stabilisce che a partire da tale data gli uffici doganali non potranno più accettare in pagamento assegni circolari non trasferibili intestati alla Tesoreria provinciale dello Stato, ma solo assegni circolari non trasferibili intestati a “Agenzia delle dogane e dei Monopoli Ufficio delle dogane di…”.

Per leggere integralmente il provvedimento dell’Agenzia delle Dogane con le istruzioni operative, cliccare qui >>.

Fonte: Agenzia delle Dogane

Cristina Piangatello

Cristina Piangatello

Reparto Consulenza

Contattaci