La presente regola può essere utilizzata indipendentemente dal modo di trasporto scelto e può essere usata anche nel caso in cui si utilizzi più di un modo di trasporto.

“Reso al Terminal” significa che il venditore effettua la consegna mettendo la merce, una volta scaricata dal mezzo di trasporto di arrivo, a disposizione del compratore al terminal convenuto nel porto o luogo di destinazione concordato. “Terminal” include ogni luogo, coperto o scoperto, come una banchina, un magazzino, un piazzale per container, un terminal stradale, ferroviario o aeroportuale. Il venditore sopporta tutti i rischi connessi al trasporto e alla scaricazione della merce al terminal nel porto o luogo di destinazione convenuto.

Si raccomanda alle parti di specificare il più chiaramente possibile il terminal e, se possibile, un punto specifico all’interno del terminal nel porto o luogo di destinazione convenuto, poiché i rischi fino a tale punto sono a carico del venditore. Si raccomanda al venditore di stipulare un contratto di trasporto che corrisponda precisamente a tale scelta.

Inoltre, se le parti desiderano che sia il venditore a sopportare le spese e i rischi connessi al trasporto e alla movimentazione della merce dal terminal fino ad un altro luogo, allora si dovrebbero utilizzare le regole DAP o DDP.

DAT richiede che il venditore, se del caso, sdogani la merce all’esportazione. Comunque, il venditore non ha l’obbligo di sdoganare la merce all’importazione, pagare eventuali diritti di importazione o espletare eventuali formalità doganali all’importazione.