Nel 2014 le importazioni coreane di prodotti alcolici hanno raggiunto la cifra record di 570 mln USD, oltrepassando per la prima volta la soglia dei 500 milioni, con un aumento del 9,5% rispetto al 2013.

La birra è il prodotto alcolico più importato, con una crescita media annuale del 26% dal 2010, il vino è rimasto stabile mentre le importazioni di whisky sono diminuite. Per quantità sono entrati nel paese 170 mld di litri, per un aumento del 15,4% rispetto al 2013.

Olanda e Germania sono i principali fornitori di birra, mentre per quanto riguarda il vino quello cileno è il più popolare con una quota di mercato del 26%, seguito dal vino spagnolo (21%) e italiano (15%). Il vino è il secondo prodotto alcolico più importato e ha mantenuto un tasso di crescita di +1%.

Frenano invece il whisky e il sakè. Le importazioni coreane di whisky sono diminuite del 2,8%, un trend in negativo che si protrae da cinque anni con un tasso medio di decremento del 7,8%.

Per informazioni su come esportare in Corea del Sud, cliccare qui.

Fonte: ICE Seoul