Si è svolta a Shanghai, dal 5 al 10 novembre 2019, la seconda edizione China International Import EXPO (CIIE), manifestazione fieristica promossa dal Ministero del Commercio cinese e dalla Municipalità di Shanghai dedicata esclusivamente all’importazione di prodotti e servizi.

Si tratta di uno degli eventi più importanti al mondo inaugurato dal Presidente della Repubblica popolare cinese.

Erano presenti oltre 140 paesi, un milione di visitatori professionali e 8 padiglioni per 250.000 metri quadri di superficie espositiva, con spazi che erano già stati prenotati largamente in anticipo.

L’evento, presso il National Exhibition and Convention Center a Shanghai, ha letteralmente paralizzato la città più dinamica della Cina.

A rappresentare l’Italia era presente il Ministro degli Affari Esteri Luigi di Maio ed è stato lui stesso a sottolineare nel suo intervento l’importanza della collaborazione internazionale all’insegna dell’inclusività, della sostenibilità e della parità di condizioni tra operatori economici.

China International Import EXPO è stata una manifestazione voluta fortemente dal Presidente Xi Jinping ed ha attirato importanti aziende provenienti da tutto il mondo, dai più grandi e principali brand, alle piccole e medie imprese, dove ognuna di loro è riuscita ad entrare in contatto con controparti commerciali cinesi.

Aice, in collaborazione con Fondazione Italia Cina e Camera di Commercio Italo Cinese, ha curato anche per quest’anno la presenza commerciale del Sistema Italia, ed ha registrato numeri notevoli, come la partecipazione di circa 90 aziende esportatrici.

Gli esportatori italiani che hanno partecipato, si sono concentrati nei padiglioni del food e del quality life e nei settori tech e dei servizi.

La Regione Puglia era presente in uno stand sviluppato su 144 metri quadrati, dove i visitatori hanno potuto fare un viaggio immersivo sensoriale alla scoperta della Puglia attraverso i prodotti e la storia di 25 aziende pugliesi espositrici che hanno rappresentato l’eccellenza regionale.

Uno stand a forte connotazione Made in Italy e con spazi per incontri b2b organizzati con i principali gruppi finanziari al mondo.

Inoltre, le autorità italiane Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, Consolato Generale d’Italia a Shanghai hanno svolto un ruolo fondamentale poiché hanno riconosciuto il ruolo di Aice,

Fondazione Italia Cina e Camera di Commercio Italo-Cinese come riferimento esclusivo per la presenza commerciale di aziende italiane.

Il Ministero del Commercio cinese ha voluto che Aice, Fondazione Italia Cina e Camera di Commercio Italo-Cinese siglassero il Memorandum of Understanding che disciplinerà la presenza delle imprese italiane nell’edizione 2020.

 La manifestazione è stata un successo, in particolar modo per gli esportatori italiani che hanno chiuso contratti e ordini.