Borsa Internazionale delle imprese italo-arabe: avviate nuove relazioni commerciali

da | Mag 30, 2018 | Mercato interno e comunitario, Spedizioni Internazionali

In Puglia si è svolta dal 3 al 5 maggio, la “Borsa internazionale delle imprese Italo-Arabe”, un’opportunità unica per rafforzare le relazioni economiche, commerciali e culturali tra la regione Puglia e il mondo arabo. Tutto ciò attraverso la promozione di opportunità di collaborazione tra il sistema produttivo regionale e le imprese arabe interessate a importare nuovi prodotti, servizi, conoscenze e tecnologie.

Quest’evento di matchmaking è stato organizzato dalla Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia in collaborazione con la Camera di Cooperazione italo-araba e la società regionale in house Puglia Sviluppo.

Per la prima volta viene siglato in Italia, un protocollo d’intesa con la Camera di Cooperazione italo-araba, l’associazione che promuove le relazioni tra l’Italia e i 22 Paesi aderenti alla Lega degli Stati Arabi, un mercato che supera i 400 milioni di abitanti.

Citando le parole del presidente Michele Emiliano: «per la Puglia non è solo una questione economica e commerciale, ma anche un’iniziativa che favorisce il dialogo. Il dialogo agevola la conoscenza, la conoscenza pianta i semi della pace. La Puglia è una terra di pace e di integrazione tra i popoli, per posizione geografica e per vocazione. Per questo abbiamo voluto portare qui la Borsa internazionale».

Obiettivo della manifestazione, a cui hanno partecipato 100 aziende italiane e 30 provenienti dai paesi arabi, è stato promuovere le eccellenze del sistema produttivo pugliese, creare le condizioni per collaborazioni economico-commerciali e presentare i punti di forza e le opportunità di investimento in Puglia agli operatori esteri.

Si è trattato di affrontare un percorso di collaborazione per sviluppare quindi strategie comuni, che comprendano progetti, ricerca di canali di finanziamento, reti e partnership commerciali.

I temi di interesse comune tra Puglia e Camera di Cooperazione italo-araba sono stati:

  • Sviluppo delle relazioni internazionali e delle relazioni economiche;
  • Promozione dell’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese;
  • Promozione degli investimenti e la crescita economica;
  • Cooperazione internazionale;
  • Promozione culturale e lo sviluppo dei territori

 Meccanica avanzata, Oil & gas (tecnologie e forniture), green economy, blue economy (trattamento delle acque, dei rifiuti, energie rinnovabili marine), materiali per l’edilizia, healthcare (apparecchi e dispositivi biomedicali, cosmesi), i settori di riferimento e tutti settori strategici per la Puglia. L’assessore Mazzarano ha spiegato infatti, che in occasione della Borsa hanno voluto far conoscere anche i prodotti e il know how pugliese legati alla green economy e alla blue economy, ai materiali per l’edilizia, ai dispositivi biomedicali e alla cosmesi, alla meccanica avanzata, in sostanza tutto il made in Puglia più innovativo. Ma il significato di questo evento ha avuto anche una valenza culturale: in un’epoca in cui si alzano muri e fili spinati, la Puglia costruisce ponti e avvia occasioni dialogo.

I seguenti Paesi, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto, Kuwait, Oman e Qatar, rappresentano per la regione una grande opportunità d’affari e di collaborazione per le imprese pugliesi, dato che il flusso dell’export dei Paesi sopra citati, nei primi nove mesi dei 2017, ha raggiunto i 106,5 milioni di euro, in crescita del 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2016.

La Borsa, con il suo modello misto di incontri bilaterali e seminari tematici è diventata nell’arco di pochi anni un modello nazionale. La scelta di Bari non è casuale: il capoluogo della Puglia è infatti uno degli snodi economici e imprenditoriali più importanti del Mezzogiorno e del Mediterraneo.

«La firma di un protocollo d’intesa con la Regione Puglia – ha aggiunto il vicepresidente Schiavone – il primo di questo tipo in Italia, è di straordinaria importanza per intensificare i processi di internazionalizzazione del sistema produttivo locale verso i mercati esteri. Una prima occasione è rappresentata proprio dalla Borsa internazionale delle imprese italo-arabe».

L’evento di Bari è stato determinante sul piano economico perchè è anche un ponte ideale con Expo Dubai 2020.

Tra le 100 aziende italiane era presente all’evento anche la SCS Venturini, casa di spedizione specializzata in spedizioni internazionali che è in grado di offrire servizi di import/export da e per tutto il mondo.

Daniele Paolini

Daniele Paolini

Reparto Consulenza

Contattaci

SCARICA IL MATERIALE INFORMATIVO CON I FOCUS PAESE